I tumori gengivali sono una delle tipologie di cancro alla bocca. I carcinomi del cavo orale infatti possono insorgere in qualsiasi parte della bocca, della lingua e delle labbra. Sono diversi i fattori di rischio per questi melanomi: fumo, abuso di alcolici e presenza di HPV. Per una diagnosi precoce, è bene recarsi dall’odontoiatra in caso di macchie rosse o bianche in bocca, un’ulcerazione che non guarisce, sanguinamento frequente in bocca.

Il melanoma alle gengive

Il melanoma alle gengive, se non curato e senza una diagnosi precoce, può essere letale. È bene quindi seguire alcuni consigli di prevenzione. Innanzitutto è preferibile adottare una dieta ricca di frutta e verdura, non fumare e non bere superalcolici con regolarità. Mantenere una corretta igiene orale e prendersi cura dei disturbi che incorrono, come le carie, è buona prassi per evitare i tumori gengivali. Periodicamente, è necessario autoesaminare la bocca in tutte le sue parti: il palato, la lingua, le gengive, le guance, l’ugola.

Tumore gengivale: i sintomi

Il tumore gengivale ha sintomi facilmente riconoscibili: macchie bianche o rosse, lesioni croniche che non guariscono, gengive gonfie o sanguinamenti frequenti. In tutti questi casi, e a maggior ragione se si è fumatori o consumatori abituali di alcol, è bene non trascurare il sintomo e recarsi da un dentista per un controllo più approfondito. I tumori gengivali possono essere asportati, quindi ricopre una grande importanza la diagnosi precoce. Anche escludendo un melanoma, è sempre meglio asportare una lesione cronica.

Tumore alla gengiva: come si procede

Il tumore alla gengiva colpisce soprattutto gli uomini. Dopo la segnalazione di lesioni, il dentista procederà a una endoscopia per analizzare la bocca e la gola del paziente per valutare l’estensione del tumore. In seguito, una TAC, un risonanza magnetica o raggi X verranno utilizzati per scoprire se il tumore è diffuso in altri organi limitrofi. La terapia per i tumori gengivali è l’asportazione, seguita da chemioterapia o radioterapia.