Negli ultimi anni sono nati moltissimi tipi di spazzolino elettrico, da quelli a getto d’acqua a quelli a ultrasuoni, alimentati con la corrente o con le pile, tutti con la caratteristica testina oscillante. Ma vediamo a quali modelli affidarsi e come utilizzarlo per una corretta igiene orale.

Come si usa lo spazzolino elettrico

Sia con lo spazzolino elettrico che con quello tradizionale si possono ottenere buoni risultati nella pulizia quotidiana del cavo orale se entrambi vengono utilizzati nel modo giusto. Già, ma come si usa lo spazzolino elettrico? Mentre lo spazzolino manuale richiede di spazzolare i denti avanti e indietro, gli spazzolini elettrici eseguono l’azione automaticamente. Tutto quello che dovrai fare, pertanto, è guidare l’apparecchio sulle superfici dei denti. Come per lo spazzolino tradizionale, anche per quello elettrico non bisogna esercitare troppa forza o pressione per non irritare le gengive. Chiedi al tuo dentista di fiducia di mostrarti come poter adoperare in modo corretto l’uno e l’altro. Chiama e fissa una visita di controllo.

Qual è il miglior spazzolino elettrico

Per quanto riguarda lo spazzolino elettrico, come avrai visto in commercio ne esistono molti modelli di tante marche differenti. Essenziale è che svolga bene la sua funzione, cioè quella di rimozione della placca batterica. Prima di procedere all’acquisto devi considerare anche altri fattori e caratteristiche dell’apparecchio. Qual è il migliore spazzolino elettrico? Assicurati che abbia un peso leggero, che sia alimentato a batteria e che richieda una ricarica rapida (di circa 5 minuti), che consumi poco e che sia poco rumoroso. Valuta, poi, la presenza di alcune componenti come il manico antiscivolo e il timer. In ultima battuta, guarda se c’è la possibilità di avere testine di colore differente, per identificarle in base a chi usa lo spazzolino, oltre al numero di impostazioni disponibili, al sensore di pressione e a eventuali app.

Spazzolino elettrico per bambini, i vantaggi

Uno spazzolino elettrico tende a rimuove più placca su tutte le superfici dentali rispetto a un apparecchio tradizionale. E questo vale sia per gli adulti che per i bambini. Per questi ultimi fino a 12 anni d’età, lo spazzolino elettrico ha una testina leggermente più piccola e una frequenza di movimenti più bassa. L’apparecchio, dunque, risulta più delicato e comporta almeno due vantaggi. Lo spazzolino elettrico per bambini è utile per tutti coloro che hanno difficoltà a seguire una corretta igiene quotidiana manualmente, incluse le persone disabili. Inoltre i modelli elettrici sono più stimolanti per un bambino.