Per un sorriso a prova di spot televisivo, alle volte può essere necessario dover ripristinare lo smalto dei denti. Una corretta prevenzione orale, con un’igiene quotidiana costante e curata, è sempre la strada giusta. Ma a volte può non bastare, scopri come fare!

Che cos’è lo smalto dei denti

Ripristinare lo smalto dei denti è necessario in seguito alla sua erosione. Questo fenomeno accade comunemente e in modo naturale. Il tessuto bianco adamantino che ricopre la superficie dentale, altamente mineralizzato, è esposto agli attacchi di acidi e batteri e alle macchie scure causate da cibi e bevande, nonché da fumo e alcol. Lo smalto dei denti è delicato e il suo candore dipende dal suo spessore: tendenzialmente, più è spesso più è bianco e viceversa. Chiedi il parere di un dentista esperto e qualificato presso una delle sedi di Mastinu & Associati.

Se lo smalto dei denti diventa trasparente

Vuoi ripristinare lo smalto dei denti? Contatta un professionista che possa farti una diagnosi accurata e attendibile e suggerirti un metodo valido per risolvere la situazione, non solo a livello estetico. Infatti se vedi lo smalto dei denti trasparente in alcuni punti, con un effetto quasi vitreo, questo può essere sintomo della sua erosione. Corri subito ai ripari perché, in questi casi, oltre a un inestetismo estetico, si profila il rischio di frattura o scheggiatura del dente. La sua superficie è più fragile e maggiormente esposta all’azione di germi, acidi e batteri con il pericolo di una decalcificazione.

Come rinforzare lo smalto

Sull’opportunità di ripristinare lo smalto dei denti si pronuncerà il tuo dentista di fiducia, dopo averti visitato. Sappi, comunque, che se è in atto l’erosione dello smalto, il medico potrebbe darti alcuni suggerimenti per correggere la tua dieta alimentare, migliorare le tecniche di igiene orale o, nei casi più seri, intervenire applicando protesi dentarie o faccette dentali in ceramica. Per rinforzare lo smalto dei denti potrebbe essere necessario un trattamento a base di fluoro, come un intervento di ionoforesi. Attenzione ai rimedi fa-da-te anche se naturali. Rivolgiti sempre a un esperto.