La pericoronite ai denti del giudizio è una patologia che causa l’infiammazione acuta e l’infezione delle gengive che interessano i denti del giudizio. I sintomi che si avvertono sono dolore, gonfiore e indolenzimento delle gengive colpite. La pericoronite ai denti del giudizio è solitamente originata dalla difficoltà del dente stesso di emergere dal tessuto gengivale, oppure da un’assimmetria del dente del giudizio rispetto agli altri denti già presenti nella bocca.

Pericoronite dentale

La pericoronite dentale può comportare numerose conseguenze, come dolore alla mandibola costante e aumentato durante la masticazione e la fonia, l’infiammazione della mandibola può estendersi al collo e all’orecchio, possono verificarsi ingrossamenti dei linfonodi presenti nel collo e, nei casi più gravi, fuoriuscita di pus dalle gengive. La pericoronite ai denti del giudizio, se non curata, può evolvere in ascesso dentale. Il consiglio è di recarsi dal proprio dentista per una visita di controllo all’insorgenza dei sintomi.

Il problema della gengiva gonfia

La gengiva gonfia, o pericoronite, deve essere affrontata con una terapia antibiotica e antidolorifica. Per quanto riguarda la prevenzione, il metodo più efficace è mantenere una corretta igiene orale, con l’utilizzo di spazzolino da denti, collutorio e filo interdentale. La pericoronite ai denti del giudizio deve essere trattata come le altre infiammazioni delle gengive, quindi con antibiotico, per interrompere la proliferazione dei batteri e ritornare a una condizione di normalità.

Pericoronite: come si cura

La pericoronite si cura, come anticipato, con la terapia antibiotica. L’odontoiatra, nelle situazioni particolarmente gravi, può intervenire con la chirurgia per l’asportazione del dente del giudizio, in caso di pericoronite ai denti del giudizio, o degli altri denti responsabili della patologia. Per evitare complicazioni e la diffusione dell’infezione nel cavo orale, è consigliato recarsi dal dentista e intervenire prontamente, senza trascurare il problema.