Il mal di denti nei bambini è spesso legato alla dentizione, con possibile insorgenza di febbre. A volte il dolore è così forte da portare i bambini a rifiutare il cibo e a fare fatica a dormire, con conseguenze che si riflettono poi anche sugli adulti, con significativo aumento dei livelli di stress e carenza di sonno. In questi casi è necessario armarsi di tanta pazienza e utilizzare piccoli accorgimenti che possono alleviare almeno in parte il dolore nel bambino.

Come capire se i bambini hanno mal di denti

Per capire se i bambini hanno mal di denti si può prestare attenzione ad alcuni sintomi. Il primo è il rifiuto del cibo e lo scarso appetito, seguito da irritabilità e difficoltà nel dormire. Bisogna notare anche se si nota del gonfiore alle gengive e se il bambino ha una salivazione intensa. Il mal di denti nei bambini spesso porta all’insorgenza di febbre, quindi questo è un altro sintomo da ricercare.

Mal di denti bambini, i rimedi

Per il mal di denti nei bambini esistono numerosi rimedi. Solitamente si ricorre agli anelli da dentizione, che danno sollievo al bambino grazie al liquido refrigerante che contengono all’interno e che, una volta congelati, svolgono un ruolo di antidolorifico, antinfiammatorio e, per certi versi, antistress perché consentono al lattante di massaggiarsi le gengive e di scaricare la tensione che sentono. In caso di febbre collegata al mal di denti nei bambini, è necessario servirsi di un antipiretico.

Cause del dolore ai denti nei bambini

Possono essere molteplici le cause del dolore di denti nei bambini, anche se solitamente si riferiscono a due motivi: la dentizione o la carie, che può insorgere anche nei primi anni di vita. Per diminuire il rischio di questa patologia, è importante prestare attenzione all’igiene orale fin in dai primi mesi. Il mal di denti nei bambini si manifesta con scarso appetito, difficoltà a dormire e irritabilità. È bene quindi recarsi il prima possibile per una visita odontoiatrica.