Le macchie nere sui denti e le carie sono due situazioni differenti, che vanno distinte. Mentre una carie è una patologia degenerativa dello smalto e della dentina, che si origina in superficie e, se non curata, raggiunge la polpa dentale, le macchie sono una condizione estetica, causata solitamente da sostanze che rendono scuro lo smalto, come caffè, tabacco, cacao, tè, sostanze stupefacenti. In questo caso, è bene rivolgersi a un odontoiatra.

Cosa fare in caso di macchioline nere sui denti

È bene sottoporre le macchioline nere sui denti al proprio odontoiatra per scongiurare il rischio che si tratti di carie. Qualora sia stato accertato che l’origine derivi da sostanze che hanno scurito i denti, una pulizia dei denti professionale potrà aiutare a ripristinare il colore originario. Le macchie nere sui denti possono nascere anche come conseguenza dell’assunzione di alcuni antibiotici o collutori.

Denti macchiati: soluzioni

I denti macchiati sono spesso il risultato di una errata igiene orale. Ecco quindi che, appena si nota questo inestetismo, è consigliato prenotare una visita da un odontoiatra per un controllo e per la successiva pulizia professionale, che dovrebbe essere sufficiente per eliminare le macchie nere sui denti. successivamente, sarà bene discutere con il dentista delle proprie abitudini, in modo da eliminare in modo permanente quei fattori che potrebbero causare di nuovo il problema.

Puntini neri sui denti

Di solito, i puntini neri sui denti sono un fenomeno transitorio, facilmente eliminabile ed evitabile con alcune semplici norme da rispettare, come una corretta igiene orale, che consistente nello spazzolare i denti tre volte al giorno e nell’utilizzare periodicamente filo interdentale e colluttorio, evitare cibi che macchiano come thè e caffè, visite frequenti presso un odontoiatra e pulizia professionale. Se notate la comparsa di macchie nere sui denti, non fatevi prendere dal panico, analizzate le vostre abitudini e prenotate una visita dal dentista.