Quando evitare la devitalizzazione dei dentini

Molto spesso i dentisti decidono di effettuare la devitalizzazione dei denti da latte affetti da carie per togliere il fastidio ed il dolore al bambino; questo accade specialmente se la carie risulta profonda. Tuttavia è anche possibile evitare la devitalizzazione dei dentini quando lo specialista ritiene che in questo modo si possa favorire l’erudizione del dente permanente. Infatti con la masticazione il dente deciduo esercita una pressione sui tessuti sottostanti e ciò porta alla necrosi ed al ricambio. Questo, abbinato alla spinta prodotta dalla formazione della radice del dente permanente, contribuisce allo “spuntare” del dente definitivo.

Carie nei denti da latte, che fare?

La carie nei denti da latte è molto comune tra i bambini e non deve essere sottovalutata in quanto può portare alla completa distruzione del dente, oltre a causare grande dolore. Per questo è bene rivolgersi ad un team di esperti, come quello che compone la Mastinu & Associati. I dentini cariati vengono curati allo stesso modo di quelli permanenti, ovvero rimuovendo la carie e otturando la cavità. Nei casi più gravi, cioè quando la carie si estende sino alla polpa del dente, si deve procedere alla devitalizzazione dei denti da latte o all’estrazione.

Come evitare la carie nei bambini?

Al fine di evitare la carie nei bambini è fondamentale recarsi spesso dal dentista e ricorrere alla prevenzione. Si può ridurre il rischio di dentini cariati facendo assumere ai più piccoli soluzioni a base di fluoro: in questo modo i denti diventano più resistenti e riescono a combattere gli acidi prodotti dallo streptococco mutans, che è il batterio responsabile della carie. Altri consigli utili sono: sostituire bevande zuccherate con acqua e aiutare i propri figli durante l’igiene orale. Assicurarsi dunque che si lavino e si spazzolino correttamente i denti dopo ogni pasto.