Il problema dei denti deboli e quello delle gengive sanguinanti spesso vanno di pari passo. I fattori scatenanti, come vedremo, sono diversi. Quel che è certo è che una corretta igiene dentale aiuta a prevenire la comparsa di simili fastidi e di una malattia come la gengivite.

Denti deboli, le cause

Avere i denti deboli può dipendere da vari aspetti. Probabilmente hai sentito parlare di bruxismo. Alcune persone, durante la notte, a causa di stress e nervosismo, tendono a digrignare i denti. Il lavoro continuo della mascella, a lungo andare, può portare a contratture muscolari, emicrania e alla fragilità dentale. Per quanto riguarda i denti deboli, alcune cause potrebbero essere ricercate anche in disturbi legati al reflusso gastroesofageo. Gli acidi risalgono in bocca, dallo stomaco all’esofago, e rovinano i denti. Andrebbe evitato o quantomeno limitato anche il consumo di cibi acidi e di bevande gassate. Se ti sei riconosciuto in questo quadro, chiama Mastinu & Associati e fissa una visita di controllo.

Come curare naturalmente i denti deboli

I denti deboli vanno tenuti sotto controllo. Contatta il tuo specialista di fiducia che saprà indicarti il trattamento più idoneo e darti tutti i suggerimenti che necessiti. Ci sono, comunque, alcuni rimedi per curare naturalmente i denti deboli in ambito domestico. I risciacqui con acqua tiepida e sale sono efficaci contro la fragilità dentale e le gengive sanguinanti, così come soluzioni a base di acqua e di qualche tipo di perossido o di bicarbonato di sodio. Puoi, inoltre, spazzolare con setole morbide e massaggiare delicatamente le gengive per evitare che s’infiammino e che possano causare l’indebolimento dei denti. Puoi aiutarti anche con le foglie di avocado, da sfregare sulle parti interessate o da masticare.

Se i denti si rompono facilmente

Quando si hanno i denti deboli, la dentatura tende a consumarsi facilmente. Una volta individuate le cause del problema, il dentista valuterà l’approccio terapeutico migliore da seguire per ridurre o eliminare una spiacevole conseguenza come l’erosione dello smalto. Se hai notato che i tuoi denti si rompono facilmente, è possibile che, su consiglio dello specialista, tu debba correggere la dieta alimentare e ricorrere a una tecnica di igiene dentale differente. Nei casi meno gravi di erosione dentale è possibile ricorrere all’applicazione di ricostruzioni in composito o di faccette dentali in ceramica, utili per risolvere difetti estetici e ipersensibilità.