Eliminare il tartaro è una delle esigenze più ricorrenti delle persone per quanto riguarda la salute e l’igiene orale. Sarebbe importante fare almeno due pulizie professionali all’anno per tenere sotto controllo la situazione. Chiama ora o contatta via mail lo studio dentistico Mastinu & Associati.

Che cos’è il tartaro?

Prima di sapere come poter fare per eliminare il tartaro, è utile capire in che cosa consiste e come si può gestire questo problema. Sappi che se non viene opportunamente trattato può provocare alitosi, ingiallimento dei denti e seri problemi gengivali. Ma che cos’è il tartaro? È un’incrostazione dura e giallastra che si forma sugli strati di placca sedimentata. Ciò accade quando i detriti batterici presenti nel cavo orale si mineralizzano. Il tartaro indebolisce i denti, intacca lo smalto e ha l’effetto di irritare le gengive e di far moltiplicare i batteri stessi. Rivolgiti al tuo dentista di fiducia.

Quali sono le cause del tartaro sui denti?

Cercare di eliminare il tartaro, andando regolarmente dal dentista, è necessario per preservare la salute della bocca e dei denti. Tuttavia, per combattere la formazione di questa incrostazione giallastra, è fondamentale risalire alle sue cause. Il primo fattore che provoca la sedimentazione del tartaro sui denti è lʼaccumulo della placca che non viene rimossa entro 12 ore. Incidono anche stress, fumo, predisposizione genetica, gravidanza e pubertà, sbalzi ormonali, terapie farmacologiche a base di antidepressivi e antiipertensivi, diabete mellito e altre malattie sistemiche.

Come eliminare il tartaro

Non è semplice eliminare il tartaro senza una pulizia professionale presso un dentista qualificato. Ciò non toglie che quotidianamente debbano essere seguite buone pratiche per contenere il più possibile le incrostazioni sui denti. Come eliminare il tartaro, o meglio, i detriti che portano alla sua formazione? Ogni giorno, a casa tua, usa il filo interdentale in abbinamento a spazzolino (meglio se elettrico) e scovolino per rimuovere residui di cibo tra un dente e l’altro. Usa un dentifricio ricco di zinco citrato, fluoro attivo e sali minerali. Riguardo all’alimentazione, ricorda che carote, mele e melone aiutano a mantenere in buona salute le tue gengive.