In caso di carie tra due denti, molto spesso il dentista potrebbe decidere di non intervenire, per attendere che la carie interstiziale sia di dimensioni adeguate per procedere a un’otturazione. Infatti, se la carie è molto piccola, si rischierebbe di distruggere molto smalto sano per curare una piccola parte malata. La cura non deve essere mai più invasiva della patologia. Per una diagnosi più approfondita, è consigliata una radiografia.

Carie tra due denti sintomi

È probabile che una carie tra due denti non dia sintomi. La carie infatti non provoca dolore, è solamente quando la situazione peggiora che si comincia a sentire dolore e sensibilità crescente al freddo e al caldo. Un altro sintomo è il cambio di colore, dal momento che la carie colpisce la dentina, anche nell’eventualità di carie tra due denti. Quando insorge il mal di denti, significa che la patologia ha colpito la polpa dentale.

Carie tra due denti come si cura

Una carie tra due denti, come si cura? Intervenendo con la rimozione della carie, la pulitura e disinfezione della zona e la ricopertura con un’otturazione, che andrà a sigillare tutte le fessure create dai batteri. Anche una carie tra due denti non può guarire da sola e necessita sempre dell’intervento del dentista, che valuterà il tipo di operazione richiesta in base alla gravità della patologia, fino al caso drastico in cui è richiesta l’estrazione.

Come evitare la carie dentale

Sono differenti le contromisure da adottare per prevenire l’insorgere di una carie dentale. Innanzitutto un’adeguata igiene dentale, con spazzolino con setole morbide e dentifricio almeno tre volte al giorno e filo interdentale almeno una volta al giorno. Bisognerebbe poi evitare l’assunzione di zuccheri, carboidrati complessi, caramelle, cibi gommosi. Consigliata anche la pulizia dentale professionale, o detartrasi, una volta all’anno. Recarsi, poi, una volta all’anno dal dentista per una visita specialistica, anche per evitare le carie tra due denti.