Il carbone attivo per denti è una sostanza naturale che viene utilizzata per sbiancarli. Il carbone attivo vegetale, infatti, grazie alle sue proprietà, può concorrere a eliminare efficacemente le macchie gialle che tolgono il normale bianco dei denti, causate da fattori quali il fumo, il caffè, il the o altre bevande coloranti. Prima di procedere all’applicazione, però, è sempre meglio rivolgersi al proprio dentista.

Carbone vegetale attivo

Il carbone vegetale attivo è una sostanza simile al carbone che si forma per combustione. Viene chiamato attivo in quando si realizza riscaldando il carbone con un gas che ne allarga i pori permettendo ad alcune sostanze chimiche di penetrare. Il carbone attivo per denti è molto facile da usare per lo sbiancamento degli stessi, garantendo una grande efficacia.

Carbone attivo denti funziona

Il carbone attivo per denti funziona in modo molto semplice. I pori del carbone attivo, a contatto con la placca e il materiale che si è depositato sui denti e li ha resi gialli, intrappolano queste sostanze facilitandone la rimozione e ridonando il bianco ai denti. Il carbone attivo per denti si applica sullo spazzolino dopo averlo bagnato. Con lo stesso si procederà a lavare i denti in modo delicato, finché tutti i denti saranno coperti da carbone, lasciando agire per alcuni minuti. Successivamente, basterà risciacquare per completare la procedura.

Sbiancamento naturale denti

Ci sono differenti metodi per lo sbiancamento naturale dei denti, ognuno utilizzando una sostanza o un procedimento differente rispetto all’altro. Il carbone attivo per denti è uno dei più efficaci. Molti hanno paura che l’eccessiva abrasività di questo materiale possa danneggiare lo smalto. In questo caso, basta utilizzare un dito al posto dello spazzolino, in modo da poter essere più leggeri nell’applicazione del carbone sui denti. È bene, comunque, parlarne sempre con il proprio odontoiatra.