problemi ai denti possono presentarsi già durante l’infanzia, a causa di alcune patologie odontoiatriche che si manifestano nei bambini. È fondamentale fare una corretta prevenzione. Chiedi consiglio agli specialisti dello studio dentistico Mastinu & Associati.

Come prevenire le carie nei bambini

I problemi ai denti nei bambini possono essere di diversa natura. Tra quelli che si verificano con maggiore frequenza, c’è una delle patologie più comuni nella popolazione anche in età adulta: la carie. Prevenire la carie è importante, per evitare o limitare i danni di un processo distruttivo del dente dovuto soprattutto alla proliferazione della flora batterica nel cavo orale. Principali responsabili della carie sono una scarsa o insufficiente igiene orale e un’alimentazione troppo ricca di zuccheri e sostanze acide, entrambi presenti in molti cibi “spazzatura” e nelle bibite gassate.

Prendersi cura dei primi dentini

Bisogna fare attenzione ai possibili problemi ai denti che possono comparire già con la dentatura decidua, da latte. I denti da latte, che spuntano verso i primi mesi di vita di un bimbo, sono presenti fino ai 9-10 anni d’età. Se non vengono curati nel migliore dei modi c’è il rischio che si rovinino e che debbano essere estratti precocemente. Con la comparsa dei primi dentini, basta strofinare con delicatezza su di essi e sulle gengive una garza imbevuta di un’apposita soluzione fisiologica. Una simile pulizia, fatta prima del riposo notturno, aiuta a evitare la cosiddetta “carie da biberon”.

Pulire i denti dei bambini

Verso i 3-4 anni di vita, è bene insegnare al bambino alcune buone pratiche che contrastano i problemi ai denti. Le setole dello spazzolino devono essere morbide a sufficienza per eliminare i residui di cibo, senza irritare le gengive. Per pulire i denti decidui, da latte, non bisogna usare troppa pressione. I movimenti devono essere delicati e precisi, dalla gengiva verso il dente e sulla superficie delle arcate. È invece controindicato l’uso di filo interdentale e dello scovolino che potrebbero essere troppo invasivi per un bambino in età scolare. Scegliete un dentifricio fluorato in cui la concentrazione del fluoro non superi le 500-600 ppm (per gli adulti la quantità varia dalle 1100 alle 1500 ppm, ppm = parti per milione).