Alitosi nei bambini, le cause

Il problema dell’alito cattivo può presentarsi anche nei più piccoli: le cause dell’alitosi nei bambini sono molteplici. Alcune di queste sono simili a quelle dell’adulto, mentre altre sono proprie unicamente dell’età pediatrica. Nello specifico, essa può essere causata in primo luogo dalla cattiva igiene orale in quanto spesso i bambini sono restii a spazzolare i denti dopo ogni pasto. Inoltre i bimbi sono frequentemente soggetti a infezioni del cavo orale e respiratorio e a tonsilliti. Queste, a causa del proliferare dei batteri, provocano l’alito cattivo. Altre due cause dell’alitosi nei bambini sono i problemi intestinali e le alterazioni metaboliche dovute agli stati febbrili.

Alito cattivo nei bambini, i rimedi

Come viene sempre ricordato dagli esperti, il rimedio migliore per curare l’alito cattivo nei bambini è una corretta igiene orale. Ciò avviene spazzolando nella maniera giusta i denti ed utilizzando per una maggior precisione il filo interdentale. Spesso, poi, le cause dell’alitosi nei bambini sono da ricercarsi in patologie respiratorie o intestinali. In questo caso è bene intervenire direttamente su queste problematiche. Infine, tra i rimedi per l’alito cattivo nei bambini, figura naturalmente l’alimentazione: questa deve essere equilibrata e ricca di fibre. Il team della Mastinu & Associati s.r.l. è a disposizione della clientela per consulenze e visite.

Lingua bianca e alito cattivo, che fare?

Lingua bianca e alito cattivo sono spesso associati e per risolvere l’alitosi nei bambini si deve risalire alla radice del problema. In primo luogo ci si deve assicurare che la comparsa della lingua bianca non sia dovuta a cause patologiche. Una volta riscontrato ciò, si può puntare sul migliorare le abitudini alimentari. Alimenti quali zuccheri, latticini e cibi grassi favoriscono infatti la proliferazione dei batteri e dunque dell’alitosi. Assumendo yogurt magro, ad esempio, si può contribuire al riequilibrio della flora batterica intestinale. La curcuma ed il succo di aloe vera, invece, hanno proprietà antiinfiammatorie e possono rivelarsi ottime soluzioni per trattare problemi del cavo orale.